News

Tecnologia in hotel: come gestire un hotel di successo

Di 13 dicembre 2018 Nessun Commento
Tecnologia in hotel

Grazie al giornale La Repubblica per aver dedicato un’intera pagina ad HoidaCloud. Nell’articolo vengono passati in rassegna i prodotti che HoidaCloud ha sviluppato per organizzare tutte le attività delle strutture ricettive con particolare focus sulla gestione delle pulizie e manutenzioni.

Qui in basso riportiamo l’articolo pubblicato ne La Repubblica:

Tecnologia in hotel

Una tecnologia davvero unica per gestire un albergo di successo

Un programma intuitivo e semplice da utilizzare per organizzare e monitorare tutte le attività della struttura
L’opportunità di delegare funzioni alla tecnologia e regalare ai clienti delle strutture ricettive la cosa più preziosa che lo staff ha a disposizione: il tempo. È da questa visione che è partita l’avventura di HoidaCloud, azienda che offre soluzioni innovative e pratiche nell’ambito delle strutture alberghiere e dei servizi a queste collegati. HoidaCloud offre soluzioni complete – dai sistemi gestionali all’organizzazione del lavoro, fino alle applicazioni per gli utenti finali – per raggiungere nuovi livelli di performance, ridurre i costi e soprattutto coccolare i clienti, aspetto fondamentale per avere successo nel turismo e nell’hospitality.

Soluzioni per hotel
Ciò da cui Massimiliano Barone, il Ceo di HoidaCloud, è partito è la presa di coscienza che chi opera nel turismo è ancora, in molti casi, lontano dall’adottare le nuove e più efficienti tecnologie. Così facendo si hanno strutture meno organizzate e dai costi maggiori. HoidaCloud offre perciò un software per gestire tutte le attività di gestione, amministrazione, pulizie, manutenzione e ogni altra attività di cui un’hotel può avere bisogno. Spesso infatti le strutture ricettive si appoggiano a società esterne per riparazioni, pulizie o ristorazione, non sapendo bene quali attività queste svolgano, con quali tempistiche e con quali risultati. Con questo software si possono invece ottimizzare le comunicazioni via chat, con un sistema capace di fotografare in tempo reale lo stato delle pulizie e manutenzioni. Velocizzando le comunicazioni e standardizzando i processi si migliorano i tempi e la qualità delle attività svolte, con un impatto notevole sull’esperienza del cliente.
La passione, la flessibilità, la visione e la grande conoscenza del settore – sia dal punto di vista tecnico che dei processi comunicativi – hanno portato Massimiliano Barone a sviluppare Gueed, un’app che raggruppa tutti i servizi della struttura rendendoli visibili e disponibili ai clienti in un’unica schermata, dalla quale essi possono personalizzare il loro soggiorno e scegliere servizi aggiuntivi.
La rosa è molto ampia, dai prodotti del minibar alla tipologia di cuscino preferito, dal servizio lavanderia alla biancheria per camera e bagno, dai trattamenti wellness alle visite guidate, per arrivare ai mezzi di trasporto.

Attività in outsourcing
Spesso le aziende che gestiscono manutenzioni e pulizie di strutture alberghiere operano contemporaneamente in località diverse, gestendo più appalti: sapere in ogni momento dove è dislocata ogni risorsa e cosa stia facendo non è semplice.
Con HoidaCloud si possono riunire le varie aree aziendali sotto un unico software, verificare la presenza del personale a lavoro, l’effettiva durata dei turni, quali attività sono state eseguite e quali sono in programma e, dai dettagliati report che il programma consente di creare, capire come ridurre i tempi di lavorazione e abbassare i costi, per aumentare il fatturato dell’impresa.
Info: www.ricerca.repubblica.it/tecnologia-unica-albergo

Monitorare le camere già pronte

Attraverso HoidaCloud e la sua interfaccia intuitiva si possono pianificare tutte le attività di “housekeeping“, inviare al personale addetto sullo smartphone la lista delle sole attività da svolgere, tenendo conto delle differenti forme di contratto e i tempi di esecuzione e, grazie al pannello di controllo, costantemente aggiornato, avere una visione immediata dello stato di tutte le camere.
Così si possono velocizzare le operazioni e sapere quali camere sono libere per assegnarle ai clienti in arrivo.
Info: www.ricerca.repubblica.it/monitorare-le-camere

Tecnologia in hotel
Tecnologia in hotel

Rimediare ai guasti improvvisi

Tramite HoidaCloud tutto il personale dell’hotel può segnalare eventuali problemi agli addetti alla manutenzione e dare maggiori informazioni sul guasto aggiungendo note o foto: è questa la rivoluzione che semplifica la vita a chi deve rapidamente rendere di nuovo agibili camere o altri ambienti. Uno strumento per pianificare il flusso di lavoro e monitorare le performance dei manutentori, in modo da sistemare malfunzionamenti prima ancora che gli ospiti possano accorgersene e rimanerne infastiditi.
Rimediare velocemente a un guasto è infatti fondamentale per non deludere, e perdere, un cliente che soggiorna nella struttura.
Info: www.ricerca.repubblica/guasti-improvvisi

Coccolare il cliente non appena entra in hotel

Le innovazioni di HoidaCloud non si limitano al lato delle aziende, ma si rivolgono anche ai clienti. Quando si entra in una nuova struttura si è, di solito, sommersi da depliant di carta o avvisi appesi senza cura in stanza e negli spazi comuni; ora con Gueed, un’app per smartphone, si possono conoscere tutti i servizi che una struttura offre, prenotarli e pagare comodamente dall’app.
Fino a poco tempo fa solo le grandi catene potevano infatti permettersi applicazioni per ordinare colazioni o cena in camera, prenotare la spa e centri benessere o chiedere di cambiare cuscino. Ora da una sola app, facile da imparare e in cui bisogna inserire solo una volta il metodo di pagamento preferito, si possono acquistare servizi in centinaia di strutture diverse. Allo stesso tempo è possibile esplorare dall’app i servizi che gli alberghi di una particolare zona offrono, scegliendo la struttura migliore.
Info: www.ricerca.repubblica.it/coccolare-il-cliente

Tecnologia in hotel
Tecnologia in hotel

Hotellerie: un mondo poco informatizzato

Un mondo poco avvezzo al cambiamento, fermo ancora a tecnologie “novecentesche” come carta e penna: è questo lo scenario che Massimiliano Barone si è trovato davanti muovendo i primi passi nel mondo del turismo e della ricezione alberghiera, proveniendo invece da esperienza in multinazionali e industrie. Se infatti chi opera nell’hotellerie ha speso negli anni molte risorse nell’attirare clientela nei propri locali, migliorando siti internet e presenza sui social network e stando attenti a portali di recensioni e sistemi di prenotazione online, internamente molte strutture sono ancora indietro. L’uso di software gestionali innovativi per l’amministrazione e dotare smartphone o palmari per i dipendenti sono ancora appannaggio di poche strutture, specialmente in Italia.
Info: www.ricerca.repubblica.it/hotellerie