Hotel

Hotel: luoghi polifunzionali digitalizzati

hotel polifunzionali digitalizzati

Hotel: luoghi polifunzionali digitalizzati

 

Gli hotel sono scenografie teatrali. Non sono luoghi dove sentirsi come a casa. Sono architetture in cui vivere delle emozioni, dove c’è magia e sorpresa.

Con queste parole Marco Piva, architetto e firma di numerosi hotel in giro per il mondo, descrive il mondo delle strutture ricettive: posti dove trovare sempre un po’ di magia, capaci di farci sentire accolti seppure lontani da casa, prescindendo dal motivo del viaggio.

Abbiamo aperto dichiarando che gli hotel sono luoghi polifunzionali digitalizzati, vediamo meglio cosa significa questo e come descrive il mondo delle strutture ricettive.

Hotel come luoghi polifunzionali

Polifunzionali significa “che ricopre diverse funzioni”. Infatti, il mondo dell’hotellerie, si va sempre più discostando dalla classica visione della struttura ricettiva come luogo dove si va solo quando si viaggia.

Negli hotel avvengono incontri d’affari, meeting oppure ancora alcune aree possono essere adibite a spazi espositivi (basti pensare agli hotel milanesi che prestano i loro spazi in occasione del Fuori Salone).

Ma non solo, negli ultimi anni si è diffusa una nuova moda: la staycation, essere turisti nella propria città e magari concedersi una colazione di lusso o perchè no, un tè pomeridiano in un luogo diverso dal solito.

In un contesto così variegato, gli hotel hanno acquisito una struttura ibrida capace di andare incontro alle esigenze più disparate.

Hotel come luoghi digitalizzati

La digitalizzazione di una struttura ricettiva passa attraverso vari piani: non solo un sito curato e aggiornato, un pms adatto alle proprie esigenze ma anche una gestione digitale di settori fondamentali quali l’housekeeping e le manutenzioni.

Nella vita di tutti i giorni sono numerosi i dispositivi che ci aiutano nella gestione quotidiana delle cose da fare, non solo a lavoro ma anche e soprattutto nella nostra vita privata.

Gli ospiti riconoscono un’importanza sempre maggiore nel vedere esaudite le loro richieste nel minor tempo possibile, inoltre il ritorno è immediato.

Facciamo un esempio pratico: prima settimana di agosto, in una camera si guasta il condizionatore, un bel problema! Ma attenzione, se l’hotel risponde con prontezza alla richiesta di manutenzione dimostra attenzione e cura verso il cliente. Il cliente che si sente amato è un cliente felice che tornerà e parlerà volentieri della struttura in cui ha soggiornato.