Pulizie in hotel

Ridurre i tempi di pulizia in hotel

tempi di pulizia in hotel

Ridurre i tempi di pulizia in hotel

L’ottimizzazione dei costi è una delle voci principali cui prestare attenzione, in questa ottica, si inserisce la breve lista di consigli per ridurre i tempi di pulizia in hotel. In altre parole stiamo parlando di un tema centrale.

Pulizie: un’occhio al cliente e uno ai reparti

Se da un lato la pulizia è uno dei parametri maggiormente osservati dalla clientela dell’albergo, dall’altro l’ottimizzazione delle risorse coinvolte nel reparto housekeeping permette di ridurre le spese di gestione e del personale.

Si può dunque affermare che gran parte del successo di un hotel dovrebbe essere riconosciuto ai dipendenti, in particolare al reparto housekeeping. La pulizia delle camere e delle aree comuni contribuisce notevolmente ad incrementare la soddisfazione degli ospiti. D’altro canto il successo di questo reparto dipende dal tipo di gestione che si decide di adottare.

Pianificazione come strumento per ridurre i tempi di pulizia in hotel

L’efficienza nel reparto di pulizia è dovuta alla pianificazione. Una strategia precisa per svolgere le attività quotidiane consente di pulire le camere e le altre aree il più rapidamente possibile, riducendo al minimo eventuali inconvenienti. Tuttavia, ci si può aspettare una certa velocità nello svolgere questi compiti solo da una squadra di pulizia ben addestrata.

Il servizio di pulizia è tutto incentrato sull’organizzazione del tuo team e sulla sua gestione“, ha dichiarato Pierantonio Pegoraro, CEO e fondatore della società Cegalin Group, società di outsourcing per il settore alberghiero. “Se il tuo team è ben preparato e segue le tecniche di pulizia impartite, potrai assicurarti grandi performance ed ottimizzare i tempi di lavoro.

Trovare la giusta manodopera e prendersi cura di essa è una delle maggiori sfide attuali. Il servizio di pulizia è un lavoro fisicamente molto duro, ed è dunque fondamentale ragionare in modo strategico, investendo nella formazione degli addetti alle pulizie e creando un ambiente lavorativo sicuro ed organizzato.

Tutto ciò aiuterà a diminuire il rischio che la struttura ricettiva riduca il personale (o cambi società di outsourcing).

Per soddisfare le esigenze dei propri ospiti ed accrescere i risparmi, gli hotel rivalutano costantemente i loro processi di lavoro. L’obiettivo è ottenere un servizio di pulizia veloce ed efficiente. Ecco dunque tre metodi che i professionisti indicano per migliorare questo dipartimento.

1) Priorità

Pianifica, organizza e ordina le attività giornaliere di pulizia e manutenzione secondo priorità prima di avviare il tuo team al lavoro. Allineare le esigenze degli ospiti con i servizi e gli standard di pulizia consentirà al personale di capire a quali camere ed aree comuni bisogna dare precedenza durante il loro turno di lavoro.

Molti colossi del settore alberghiero si affidano alla tecnologia per conoscere in tempo reale lo stato delle camere e la durata di soggiorno degli ospiti e quindi velocizzare il processo di pulizia.

È sempre più in crescita il numero di strutture che si affidano a software come HoidaCloud per comunicare con gli ospiti. Attraverso questo tipo di tecnologia è possibile conoscere l’orario d’arrivo degli ospiti, come vogliono personalizzare la camera e raccogliere quante più informazioni possibili, indispensabili per assicurarsi che tutto sia al posto giusto al momento giusto prima di accoglierli.

Inoltre, è importante conoscere eventuali prolungamenti o riduzioni di soggiorno per sapere quando una camera può essere pronta per la pulizia.

2) Preparazione

Oltre ad ordinare le pulizie da svolgere secondo priorità, è necessario fornire al reparto housekeeping gli strumenti che permettano di svolgere le mansioni senza intoppi. Ad esempio? Mantenere un adeguato stock di prodotti per le pulizie oppure assegnare le varie attività ai dipendenti prima del loro arrivo a lavoro. Ma stiamo parlando anche di assumere personale a chiamata durante i periodi di punta. Tutte queste attività possono aiutare nel ridurre i tempi di pulizia in una struttura ricettiva.

La tendenza è quella di risolvere eventuali problemi ponendo loro rimedio anticipatamente: ad esempio, molte strutture si stanno orientando verso l’adozione di pavimenti in legno perché più facili da lavare e richiedono meno tempo per la pulizia rispetto a un tappeto. Altri hotel, invece, forniscono al personale dei piccoli carrelli con scorte di vari prodotti per limitare i viaggi verso il magazzino; altri ancora forniscono alle cameriere diversi panni in microfibra colorata da utilizzare a seconda delle diverse superfici.

È bene inoltre sapersi organizzare anche per saper affrontare gli imprevisti. Flessibilità e comunicazione sono fondamentali in situazioni come queste per consentire al dipartimento housekeeping di affrontare con disinvoltura le emergenze ed evitare ritardi.

3) Sostenibilità

Trovare soluzioni creative ed eco-sostenibili per ridurre l’elenco di attività da svolgere può ridurre ulteriormente i tempi la pulizia. Molti albergatori appoggiano le iniziative “green” che offrono agli ospiti la possibilità di ridurre il servizio di pulizia durante la loro permanenza in hotel, aumentando al contempo i risparmi di pulizia, soprattutto in termini di tempo, lavanderia e costi ambientali.

Le migliori strategie di marketing per le PMI

Per scaricare la nostra infografica per le strategie di digital marketing PMI 2021 inserisci il tuo nome e la tua mail.


Iscriviti alla Newsletter