ERP

Il controllo di gestione senza excel

Di 30 Novembre 2019 Nessun Commento
controllo di gestione senza usare excel

Il controllo di gestione, senza excel

Esiste un’alternativa ?

Sicuramente, esiste. Il controllo di gestione senza excel non è un utopia. Sia chiaro, lo abbiamo già detto e lo ripetiamo, i fogli di calcolo sono uno strumento di lavoro estremamente valido. Però, purtroppo, anche molto dispersivo. Scegliere di utilizzarli per effettuare il controllo di gestione può portare ad incontrare diverse tipologie di problemi.

Hai tutto sotto controllo?

In un articolo precedente abbiamo parlato del controllo di gestione, dicendo che altro non è che un “vero e proprio coacervo di attività che permette di prendere decisioni strategicamente valide all’ottenimento degli obiettivi aziendali.”

Il controllo di gestione è lo strumento ideale per guidare l’azienda verso una crescita sempre maggiore. Quindi, ça va sans dire deve essere puntuale, preciso e rigoroso.

Effettuare il controllo di gestione tramite l’utilizzo di excel è il modo migliore per avere veramente il pugno della situazione?

L’utilizzo di numerosi fogli excel, su cui diversi dipendenti nel corso di anni mettono mano, rischia di portare ad un elevato numero di informazioni mal conservate e mal gestite che non riescono a portare a termine il compito per cui sono state raccolte: guidare l’azienda verso azioni di business consapevoli.

Chi si serve dei dati raccolti dal controllo di gestione?

Il Controllo di Gestione ha come fine ultimo quello di ordinare e sintetizzare i dati raccolti in azienda, per rendersi comprensibili a diverse figure chiave ai vertici delle società.

Proprio perché i dati devono essere semplici da interpretare e da manipolare è importante che vengano raccolti e catalogati tramite una piattaforma comune e facile da utilizzare.

Il controllo di gestione serve non solo all’imprenditore ma a tutte quelle figure che hanno ruoli strategici all’interno di un’azienda. Far lavorare tutti sui medesimi fogli excel non sembra più un’idea così valida, no?

Alcune importanti funzioni che svolge il controllo di gestione

  • Analisi comparata: misurazione e confronto tra anni diversi per verificare quali strade portano a risultati e quali invece non portano da nessuna parte.
  • Budget: tramite una raccolta puntuale dei dati di un determinato anno è più facile stanziare il budget per l’anno successivo. In questo modo è possibile andare ad effettuare un previsionale di ricavo, basato sui vari investimenti eseguiti e sui risultati degli anni precedenti; sempre posto che i ricavi sono la variabile più complessa da stimare.
  • Analisi degli scostamenti: una delle funzioni più importanti in assoluto che viene svolta dal controllo di gestione è proprio quella di fungere da bussola. Come la bussola ti indica la strada da seguire e ti permette di capire se ti stai allontanando dai tuoi obiettivi, così il controllo di gestione ti permette di correggere il tiro in investimenti, azioni, sviluppi e intraprendere il percorso più funzionale.

Il controllo di gestione per un miglioramento costante dell’attività

Come anticipato nell’articolo precedente, per creare un sistema di controllo di gestione funzionale non serve solo una buona piattaforma, accessibile e facile da utilizzare. Serve tempo e personale preparato, un software non risolve i problemi, ma aiuta a gestirli.

E tu come effettui il controllo di gestione?